Berlino è la città dalle mille anime. Il palcoscenico principale degli eventi che hanno caratterizzato la storia recente del mondo occidentale, ma anche il luogo dove la quotidianità ruota attorno ai concetti di tolleranza e diversità. È la città che ama ingannare il turista che, appena atterrato, si precipita ad ammirare le cementose Alexanderplatz e Potsdamer Platz, per poi conquistarlo nel momento in cui questi decide di cimentarsi in una passeggiata al tramonto lungo l’Oberbaumbrucke o alla scoperta del mercato multietnico di Maeurpark. Risucchiato dalle sue atmosfere uniche, il visitatore realizza che Berlino è l’unico luogo al mondo in cui vorrebbe trovarsi in quel preciso momento e che qui, nonostante si perderà nell’anonimità della massa, riuscirà sempre a conservare e reinventare la propria individualità. In questa guida sui principali quartieri e le diverse anime della città, vi daremo qualche dritta per trovare la vostra zona ideale dove dormire a Berlino.

Kreuzberg

Kreuzberg è il quartiere che meglio racchiude il concetto di “arm, aber sexy” (povera ma sexy), espresso dall’ex sindaco Klaus Wowereit. Multiculturale e alternativo per eccellenza, è stato il quartiere che a partire dalla fine degli anni ’80 ha attratto più giovani, artisti e squatters da tutto il mondo, divenendo allo stesso tempo simbolo del processo di gentrificazione che da diversi anni sta interessando la città. Nonostante il cambiamento che inevitabilmente si riflette sul costo degli affitti, Kreuzberg mantiene intatta la sua anima ribelle e tollerante, tra i negozi etnici di Bergmannstraße e i locali notturni di Schlesisches Tor, fino alla stravaganza del Karneval der Kulturen e la festa del Primo Maggio che si tengono in primavera.

Club Der Visionäre a Kreuzberg

Club Der Visionäre a Kreuzberg. Fotografia di bonus1up via Flickr CC

Aree di riferimento: Bergmannstraße, Mehringdamm, Kottbusser Tor, Oranienstraße, Schlesisches Tor, Viktoriapark
Attrazioni vicine: Jüdisches Museum (Museo Ebraico)
Locali cult: Watergate, Lido, Club Der Visionäre, SO36, Chalet
Costo appartamenti: a partire da 32€ a notte!

Neukölln

Al confine con Kreuzberg, Neukölln è considerato il fratello minore del quartiere turco berlinese, formando con questi il macro quartiere di Kreuzkölln. Originariamente considerata la zona dei gastarbeiter (i lavoratori ospiti, provenienti sopratutto dalla Turchia) per eccellenza, Neukölln è il quartiere berlinese che ha subito il cambiamento più radicale attirando sempre più flussi soprattutto di studenti, giovani lavoratori e artisti attratti dai costi bassi degli affitti. Se fino a pochi anni fa la zona veniva stigmatizzata per spaccio e criminalità, l’apertura ormai all’ordine del giorno di numerosissime gallerie d’arte, locali notturni, ristoranti e bar fanno di Neukölln uno dei quartieri più ambiti di Berlino.

Locandine per le vie di Neukölln

Vie di Neukölln. Fotografia di x1klima via Flickr CC

Aree di riferimento: Hermannplatz, Reuterkiez, Rixdorf, Sonnenallee, Hasenheide
Attrazioni vicine: Britzer Garten, Stadtbad Neukölln, Türkischer Markt (martedì e venerdì)
Locali cult: Ä, Werkstatt der Kulturen
Costo appartamenti: a partire da 32€ a notte!

Mitte

Nonostante Berlino sia una delle poche città al mondo a non disporre di un vero e proprio centro, ma di diversi “centri” sparsi per i suoi principali quartieri, Mitte è almeno geograficamente, culturalmente e politicamente il cuore della città. Un’area che a partire dal 1989 è in costante mutamento (rimarrete colpiti dall’impressionante numero di gru e cantieri), ma che mantiene saldamente il suo charme, grazie all’incredibile offerta culturale della Museumsinsel (Isola dei Musei), che vanta alcuni dei musei più visitati al mondo. Senza contare numerosissimi monumenti storici, gallerie d’arte contemporanea, boutique di lusso, centri commerciali, ristoranti e bar spesso con prezzi sopra la media berlinese.

Isola dei Musei a Mitte

Isola dei Musei a Mitte. Fotografia di 22240293@N05 via Flickr CC

Aree di riferimento: Potsdamer Platz, Gendarmenmarkt, Unter den Linden, Friedrichstraße, Alexanderplatz, Rosenthaler Platz, Torstraße, Hackescher Markt
Attrazioni vicine: Museumsinsel (Isola dei Musei), Porta di Brandeburgo, Sony Center, Filmmuseum, Fernsehturm, Anne Frank Zentrum, Denkmal für die ermordeten Juden Europas (Memoriale dell’Olocausto), Neue Wache, Checkpoint Charlie
Locali cult: Tresor, Week-End Club, KitKat
Costo appartamenti: a partire da 46€ a notte!

Wedding

Se Berlino è considerata the place to be, da poco tempo a questa parte, per molti il nuovo quartiere hot di Berlino è Wedding. Originariamente quartiere di immigrati e della working class berlinese, Wedding sta da poco vivendo i primi segnali della gentrificazione, seppur mantenendo il suo carattere autentico e alternativo, che lo rendono il quartiere più multietnico della città insieme a Kreuzberg. Vecchie fabbriche in disuso e capannoni stanno facendo largo a ristoranti di cucina fusion, negozi, bar e club, rendendo Wedding uno dei punti più caldi della scena hipster berlinese, favorita anche dal prezzo bassissimo degli affitti.

Street art a Wedding

Street art a Wedding. Fotografia di bricovoyage via Flickr CC

Aree di riferimento: Volkspark Humboldthain
Locali cult: Wilma, Café Pförtner, Kugelbahn, Humboldthain Club, Brunnen 70
Costo appartamenti: a partire da 30€ a notte!

Charlottenburg

Simbolo della ricchezza economica e culturale della Berlino Ovest, dopo essere stata colpita duramente dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, Charlottenburg ha ritrovato il suo splendore di un tempo. Il suo status di quartiere chic e borghese per eccellenza, tuttavia, può trarre in inganno. Tra le sue vie dello shopping e gli imponenti centri commerciali, Charlottenburg ha tantissimo da offrire in termini di cultura e intrattenimento. Anche la nomea di quartiere più caro di Berlino viene parzialmente sfatato, considerato che è abbastanza facile trovare alloggi a prezzi più che contenuti.

Schlosspark Charlottenburg in inverno

Schlosspark Charlottenburg in inverno. Fotografia di michaelberlin via Flickr CC

Aree di riferimento: Kurfürstendamm (Ku’damm), Savignyplatz, Olivaer Platz, Tiergarten
Attrazioni vicine: Schloss Charlottenburg, Schlossgarten, Zoologischer Garten, Kaiser Wilhelm Memorial Church, KaDeWe (Kaufhaus des Westens)
Locali cult: Schwarzes Café, Monkey Bar, Q-Dorf
Costo appartamenti: a partire da 22€ a notte!

Friedrichshain

Quartiere operaio nel ‘900, completamente raso al suolo durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, oggi Friedrichshain rappresenta l’anima più alternativa e ribelle di Berlino. Gli imponenti fabbricati industriali che caratterizzavano quest’area si sono trasformati in alcuni dei locali notturni più ambiti di tutta Europa, mentre gli operai che vi alloggiavano sono diventati studenti e artisti, che di sera si riversano nei numerosissimi locali e bar presenti. Il gigantesco ex complesso industriale conosciuto come RAW-Gelände, il cuore della vita notturna di Friedrichshain, è un concentrato di locali notturni, bar e magnifici esempi di street art berlinese.

Oberbaumbrücke

Oberbaumbrücke. Fotografia di bagalute via Flickr CC

Aree di riferimento: Warschauer Strasse, Revaler Straße, Karl-Marx Allee, Frankturter Allee, Rigaerstraße, Simon-Dach Straße, Volkspark
Attrazioni vicine: East Side Gallery, Oberbaumbrücke, RAW-Gelände, Flohmarkt am Boxhagener Platz (mercato domenicale)
Locali cult: Berghain, ://about blank, Cassiopeia, Suicide Circus, Astra Kulturhaus, Sisyphos, Salon zur Wilden Renate
Costo appartamenti: a partire da 27€ a notte!

Prenzlauer Berg

Passeggiando per le sue vie farete fatica ad immaginare che fino alla caduta del Muro Prenzlauer Berg era uno dei quartieri più poveri di Berlino, cuore dei movimenti punk che si opponevano alla DDR. La massiva opera di recupero avviata alla fine degli anni ’80 ha portato Prenzlauer Berg ad essere il quartiere chic e ricercato di oggi, conservando tuttavia il suo fascino bohémien, che lo rende ideale per studenti, artisti e, soprattutto, famiglie. A tal punto che oggi Prenzlauer Berg rappresenta il caso più eclatante della gentrificazione berlinese, con un’altissima concentrazione di deliziosi ristoranti esotici e negozi non sempre a prezzi contenuti, nonché il quartiere delle famiglie per eccellenza. La sua anima bohémien, tuttavia, può essere riscontrata nell’incantevole mercato domenicale di Mauerpark, il più affascinante e colorato di tutta la città.

Flohmarkt im Mauerpark

Flohmarkt im Mauerpark. Fotografia di tomislavmedak via Flickr CC

Aree di riferimento: Eberswalder Straße, Schönhauser Allee, Stargarder Straße, Kastanienallee
Attrazioni vicine: Flohmarkt im Mauerpark (mercato domenicale), Kulturbrauerei
Locali cult: Dunckerclub
Costo appartamenti: a partire da 28€ a notte!

Immagine di copertina: Stazione U-Bahn di Kottbusser Tor. Fotografia di ingolfbln via Flickr CC